Istituto Immobiliare Italia
Istituto Immobiliare Italia

1. Come posso acquistare una casa all’asta in totale sicurezza e senza l’obbligo di presentarmi alla gara o al seguire di tutte le faccende burocratiche?
Delegando il vostro professionista di fiducia con una Procura Speciale.

2. Bisogna disporre di denaro liquido per partecipare ad un asta giudiziaria?
No, i tribunali non accettano contanti, ma soltanto Assegni Circolari non trasferibili o bonifici bancari.


3. E’ possibile chiedere un mutuo?
Si, ma solo con le Banche convenzionate.


4. Chi può partecipare ad un’asta?
Il codice di procedura civile, all’art. 579, prevede che “ognuno, eccetto il debitore, è ammesso a fare offerte all’incanto”. Le offerte infatti, possono essere fatte personalmente o a mezzo di mandatario munito di Procura Speciale.


5. Quali sono le modalità di partecipazione ad un’asta?
La percentuale è indicata nell’ordinanza di vendita, solitamente è del 10 o del 20%.


6. Qual è la percentuale da versare subito?
La percentuale è indicata nell’ordinanza di vendita, solitamente è del 10 o del 20%.


7. Che cosa ricoprono gli assegni relativi alla cauzione ed alle spese accessorie?
.. L’assegno relativo alla cauzione funge da anticipo;
.. L’assegno relativo alle spese ricopre l’ammontare approssimativo degli oneri di aggiudicazione, trascrizioni, volture, imposta di registro, bolli e spese di Tribunale.


8. In caso di “non aggiudicazione” saranno restituiti gli assegni versati, e quando?
In caso di mancata aggiudicazione, il giorno stesso dell'asta la cauzione versata viene immediatamente restituita. Nell’ipotesi in cui questi non abbia partecipato affatto all’incanto, né personalmente e né a mezzo di procuratore speciale, senza documentato e giustificato motivo, la cauzione viene restituita solo nella misura dei nove decimi dell’intero.


9. Nel caso di aggiudicazione, quanto tempo ho per versare il saldo prezzo?
E’ stabilito nell’Ordinanza di vendita e deve essere rigorosamente rispettato.


10. Se mi aggiudico l’immobile, potrò intestare l’immobile a mio figlio/parente/conoscente?
L’immobile dovrà essere intestato all’offerente indicato nell’istanza di partecipazione, nel caso di minore dovrà essere presentata l’autorizzazione dal Giudice titolare.


11. Qual è la differenza tra vendita con incanto e vendita senza incanto?
· · La vendita senza incanto, disciplinata dagli artt. 570 - 575 c.p.c., prevede la presentazione in busta chiusa delle offerte d’acquisto in Cancelleria con l’indicazione del prezzo, del tempo, del modo di pagamento e di ogni elemento utile alla valutazione dell’offerta stessa. Tali buste vengono, poi, aperte nell’udienza fissata per l’esame delle offerte, alla presenza dei vari offerenti. Se l'offerta è superiore al valore dell’immobile aumentato di un quinto, viene considerata senz’altro accolta. Se, invece, è inferiore a tale valore, il giudice non può procedere alla vendita se vi è il dissenso del creditore procedente o se ritiene che vi siano concrete possibilità di miglior vendita col sistema dell’incanto. In caso di più offerte valide, viene indetta una gara tra gli offerenti assumendo come prezzo a base d'asta il valore dell'offerta più alta. Se, invece, la gara non può aver luogo per mancanza di adesioni, il giudice decide se disporre la vendita a favore del maggior offerente oppure ordinare l’incanto. La vendita con incanto, disciplinata dagli artt. 576 - 590 c.p.c., prevede la realizzazione immediata di una gara fra i diversi offerenti. Il giudice dell’esecuzione stabilisce le modalità con le quali effettuare la vendita, il prezzo base dell’incanto, il giorno e l’ora dell’asta, la misura minima dell’aumento da apportarsi alle offerte, l’ammontare della cauzione, le modalità e il termine entro il quale il prezzo deve essere depositato. Le offerte non sono efficaci se non superano il prezzo base d’asta o l'offerta precedente nella misura indicata nell’ordinanza di vendita. Ogni offerente non è più tenuto al mantenimento della sua offerta nel momento in cui essa viene superata da un'altra, anche se poi questa viene dichiarata nulla.


12. Quando il bene viene aggiudicato definitivamente? Che cosa si intende per “aumento di quinto”?
Nel caso di vendita all’incanto, è possibile effettuare ulteriori offerte di acquisto nei 10 giorni successivi all’aggiudicazione. Tali offerte, per essere efficaci, devono però superare di un quinto il prezzo raggiunto nell’incanto. Anche in questo caso, sarà necessario depositare in Cancelleria l’offerta e integrare la cauzione che dovrà essere pari al doppio di quella richiesta per la partecipazione alla prima asta. Verificata la regolarità di queste ulteriori offerte, il giudice indice la gara della quale viene dato pubblico avviso e comunicazione all’aggiudicatario.


13. Vorrei conoscere le modalità di svolgimento dell’asta giudiziaria con incanto.
E’la classica gara al rialzo che si tiene davanti al Giudice. L’offerente potrà offrire il prezzo a lui più conveniente rispettando il minimo rialzo indicato nell’Ordinanza di vendita.


14. Se in sede d’Asta si presenta un solo offerente a concorrere all’aggiudicazione dell’immobile, cosa succede?
Che l’offerente si aggiudica l’immobile al prezzo base, senza dovere procedere con rilanci.


15. Un immobile messo all’asta può essere acquistato prima dell’asta?
Si, trovando un accordo con i creditori.


16. Che vuol dire Asta deserta?
Se non si presentano offerenti, l’asta viene considerata deserta ed il nuovo bando prevederà un abbassamento del prezzo circa 20-25%.


17. Quando vengono cancellate le ipoteche e i pignoramenti gravanti sull’immobile?
Constatato che il saldo prezzo è stato eseguito correttamente nei tempi e modi previsti nell’Ordinanza di vendita, il giudice ordina al professionista delegato alla vendita di effettuare tutte le cancellazioni.


18. E’ possibile visitare l’immobile?
Aprire le vendite giudiziarie al grande pubblico è stato uno dei maggiori obiettivi della riforma delle procedure immobiliari: risultato avere la possibilità di vedere coi propri occhi i beni proposti. Tale facoltà è stata definita in termini di legge, il giudice con l'ordinanza stabilisce le modalità con cui il custode deve adoperarsi perché gli interessati possano visitare l’immobile.


19. E’ possibile rivendere l’immobile acquistato all’asta al prezzo di mercato libero?
Si, pure il giorno dopo e al prezzo più congeniale……., senza alcun vincolo.


 

Logo